Dress code e lavoro

Domanda:
Nella mia azienda è arrivato da poco un nuovo responsabile delle Risorse Umane e qualche giorno fa mi ha chiamato per farmi notare che il mio abbigliamento non era adatto da tenere in ufficio...
Ha avuto da dire anche sui miei capelli che rispecchiano la moda del momento…
Io sono rimasto molto indispettito perché sono giovane e mi piace seguire la moda, credo che impegno e serietà siano le cose da tenere presenti prima dell’aspetto estetico e su questo nessuno può dirmi nulla!
Adesso si aspetta che io cambi qualcosa e non so cosa fare, la cosa mi dà molto fastidio!
P.M.

Risposta:
Argomento apparentemente superficiale ma evidentemente se continua a riproporsi non lo è.
Mi dispiace deluderla ma non troverà in me un’alleata.
Credo che l’impatto di una persona passi anche attraverso la sua immagine e il come si propone. In questo il look scelto ha la sua importanza.
Da non confondere immagine con apparenza:
  • l’immagine ci rappresenta e parla di noi,
  • l’apparenza è quello che vorremmo sembrare.
C’è molta libertà adesso sul come vestirsi sul lavoro e ci fa scordare alcuni elementi fondamentali oltreché mostrare eccessi ed esagerazioni.
Non più tardi di qualche giorno fa camminando per i corridoi di un’azienda ho avuto la sensazione di essere a Copacabana dato il look molto “scoperto” delle impiegate!
Molto dipende dal lavoro che si svolge e dal tipo di relazioni che intratteniamo, se abbiamo a che fare con clienti esterni, pubblico, ecc. Con gli anni ci si è allontanati dall’abbigliamento  così detto “classico”, ma questo non significa allontanarci dall'idea di un lavoratore che deve esprimere professionalità nell’atteggiamento e nell’abbigliamento.
Teniamo sempre presente la differenza tra lavoro, uscita con gli amici o serata in discoteca, ognuno degli esempi riguarda contesti, persone e aspettative nei nostri confronti diversi e quindi richiedono abbigliamenti idonei che già parlano della persona e del tipo di relazione che andrà ad instaurare, professionale o meno.
Lei andrebbe a farsi operare da un chirurgo che si presenta con i pantaloni a metà sedere, rasato e con cresta ossigenata da moicano?
Io no (e magari sbaglio…), detto questo ad ognuno le sue scelte e le sua battaglie per la difesa della propria individualità, se di questo si tratta.